Ricette nuove e vini per la tua cucina. Educazione alimentare su ricette online
Conoscere in cucina Conoscere gli alimenti
  Conoscere in cucina Conoscere gli alimenti  
Conoscere in cucina
la Cantina
le Rubriche
Contatti
Mappa
Home





Conoscere la Carne

Introduzione
Suddivisione e classificazione
Conservazione
Frigorifero
Frattaglie
Approfondimenti sui vari tipi di carne «
Carne: come sceglierla

La carne di pollo

Descrizione e caratteristiche - Può essere acquistato intero o in singole parti come petto, cosce, ali, fegatini.
Oggi la maggior parte dei polli è di allevamento e si riconoscono perché vengono venduti spennati, sviscerati, privati della testa, del collo e delle zampe, pronti per la cottura; basta soltanto fiammeggiarli.
Alcune marche uniscono al pollo anche i relativi fegatini.
Le carni degli animali allevati in batteria sono tenere e quindi cuociono in poco tempo, ma non essendo molto saporite vanno accompagnate con marinate, salse e aromi.
Un buon pollo si riconosce al tatto per la consistenza vellutata della pelle che deve essere chiara con vaghi riflessi azzurrini.

Metodi di preparazione - Al forno: consigliabile una cottura lenta a calore moderato e aumentare l’intensità soltanto negli ultimi minuti in modo d’accentuare la doratura; così facendo la carne resta più morbida, soprattutto se il volatile è piuttosto grande.
Alla griglia: l’ideale sarebbe disporre di una griglia a carbone, ma si può fare anche su quella del forno scaldata prima dell’uso.
Per questo tipo di cottura, aprite il pollo a metà tagliandolo ungo il dorso e schiacciatelo cercando di appiattirlo in modo uniforme; eccellenti i polli novelli che cuociono in 45 minuti.
Arrosto: scegliete sempre un pollo giovane; all’inizio salatelo soltanto dentro; verso la fine anche fuori. Cuoce in 40-45 minuti.
Allo spiedo: oggi i moderni forni sono quasi tutti completi di spiedo; salate il pollo internamente e durante la cottura; servendovi di un pennello, ungetelo di tanto in tanto con olio o burro fuso. Cuoce in circa 50 minuti.
In umido: in questo caso il pollo si cuoce tagliato a pezzi e, per accentuare il sapore della carne, meglio aggiungere nella casseruola ingredienti come pomodori, funghi freschi o secchi, erbe odorose ecc. Cuoce in un’ora circa.
Lesso: prima d’immergere il pollo nell’acqua strofinatene la pelle con mezzo limone, così facendo la carne si mantiene bianca; nel recipiente aggiungete sempre una carota, una costa di sedano e una cipolla media; a cottura ultimata sgocciolate bene il pollo, eliminate la pelle, tagliatelo a pezzi e servitelo ancora tiepido con varie salse; il brodo del pollo d’allevamento non è gradevole e se ne sconsiglia l’utilizzo. Cuoce in un’ora.

Tagli: - cotto o crudo il pollo si taglia facilmente seguendo le giunture anatomiche. Per tale operazione usate l’apposito trinciante oppure un coltello da cucina a lama corta;
- iniziate sempre a tagliare dalle cosce incidendole all’attaccatura con la carcassa e poi tagliate la giuntura; così pure fate con le ali; dopo aver staccato cosce e ali, appoggiate il pollo sul dorso, incidetelo lungo l’osso centrale e togliete i due filetti del petto; dividete la carcassa a metà, prima nel senso della lunghezza, poi in quello della larghezza.

Vedi anche
Ricette carne

torna a: Approfondimento sui vari tipi di carne

inizio pagina