Ricette nuove e vini per la tua cucina. Educazione alimentare su ricette online
Educazione alimentare Appuntamenti enogastronomici Libri riviste Approfondimenti
 
Educazione alimentare
Microonde
Approfondimenti
Appuntamenti mensili
Libri, Riviste, Radio e TV
I link di Ricette online.com
Educazione alimentare Appuntamenti enogastronomici Libri riviste Approfondimenti  
la Cantina
le Rubriche
Contatti
Mappa
Pubblicità & Collaborazioni
Home


Approfondimenti

elenco approfondimenti

La colazione

L’importanza della prima colazione

L’importanza della prima colazione è spesso sottovalutata: si tratta invece di un pasto a tutti gli effetti, forse il più importante e non bisogna assolutamente rinunciarvi.
Spesso per la fretta o semplicemente per abitudine, si tende ad iniziare la giornata a digiuno o con un caffè.
Entrambe le soluzioni sono scorrette dal punto di vista nutrizionale, soprattutto se lo si fa credendo che non mangiare significhi dimagrire.
Tale convinzione è smentita da recenti ricerche scientifiche, che hanno dimostrato che chi salta la prima colazione ha una maggiore tendenza a diventare obeso. Questo perché l’apporto nutritivo e calorico non viene distribuito adeguatamente nel corso della giornata.
Con la prima colazione si risponde infatti ad un'esigenza dell'organismo e lo si fa arrivare senza cedimenti all'ora di pranzo: in questo modo ai pasti si ha appetito e non fame; questo è importante perché l'appetito è selettivo e ci permette di sce­gliere razionalmente ciò che è opportuno mangiare.

Le buone regole della prima colazione

La prima colazione deve fornire almeno un quarto delle calorie di tutta la giornata ed è preferibile che sia consumata con calma, almeno in 10 minuti e non appena svegli. Prima di tutto bisogna ricordare due aspetti di solito sconosciuti: con la colazione si devono introdurre nell’apparato digerente cibi liquidi e solidi. I primi mettono in funzione l’attività gastrica; i secondi hanno il compito di svuotare la cistifellea dalla bile. Quest’ultima funzione ha due finalità: quella di permettere una digestione migliore nel corso della giornata e fare in modo di non accumulare troppa bile nella colecisti, situazione che potrebbe portare alla formazione di calcoli in futuro.

La colazione ideale

La colazione ideale è quella a base di latte, caffè, cereali, frutta fresca, biscotti o fette biscottate e marmellata. Durante l’inverno si può aggiungere anche un bicchiere di spremuta d’arancia. Si possono operare sostituzioni senza incidere nel complesso: tè al posto del caffè, pane tostato invece delle fette, miele in luogo della marmellata, yogurt per la frutta fresca.
Nel complesso si tratta di alimenti facilmente digeribili, che danno la giusta energia senza appesantire troppo l’organismo.
Ben diversa è invece la colazione americana o all’inglese, in cui uova fritte, brioches salate e carni grasse hanno la meglio.
Il risultato è uno shock calorico, una bomba terribile di grassi saturi, assunti al mattino, in un momento della giornata assai delicato: dopo, cioè, che l’apparato digerente ha lavorato tutta la notte per smaltire le “scorie” di una cena abbondante. Con la colazione tipica anglosassone, ricca di grassi, la cistifellea si ricarica di bile nel giro di un’ora.

Dolce o salato?

La colazione all’italiana è meno calorica, oscillando in media fra le 300 e le 400 calorie, permettendo di utilizzare un buon quantitativo di energia derivato da carboidrati complessi e semplici, che non esasperano la produzione di insulina. Le colazioni americana e anglosassone oscillano invece dalle 700 alle 1000 calorie.
Non è che sia sbagliato avere voglia anche di salato al mattino, ma in tal caso sarebbe meglio optare per un toast leggero oppure un uovo sodo o alla coque.
Il problema è che in Italia si sta prendendo una cattiva abitudine: quella del “cappuccio e brioche”. Il croissant, infatti, richiede attenzione perché composto da acidi grassi saturi, oli vegetali di cocco e di palma o strutto, che sporcano le arterie. È opportuno quindi limitarsi nel consumo delle brioches, sia fresche che confezionate, optando per una colazione più sana e genuina.

inizio pagina