Ricette nuove e vini per la tua cucina. Educazione alimentare su ricette online
Educazione alimentare Appuntamenti enogastronomici Libri riviste Approfondimenti
 
Educazione alimentare
Microonde
Approfondimenti
Appuntamenti mensili
Libri, Riviste, Radio e TV
I link di Ricette online.com
Educazione alimentare Appuntamenti enogastronomici Libri riviste Approfondimenti  
la Cantina
le Rubriche
Contatti
Mappa
Home


Approfondimenti

elenco approfondimenti

I SEGRETI DELLA NONNA IN CUCINA… MA NON SOLO

Non è vero che internet non fa rima con tradizione… per questo la nonna è arrivata online!
Ecco quindi una rassegna di segreti e consigli semplici, che si rivelano utili in ogni situazione.

I segreti in cucina

Passare le banane sotto l’acqua corrente prima di sbucciarle eviterà che anneriscano se le userete in una macedonia.

Per eliminare tutto il formaggio dai denti della vostra grattugia, mettetela in freezer per mezz’ora, poi sciacquate sotto l’acqua calda.

Per ottenere una frittura leggera, poco prima di toglierla dal fuoco immergila per un secondo in una pentola di acqua bollente (preventivamente preparata) per eliminare il grasso in eccesso, pur mantenendo il fritto croccante.

Per non aprire una scatola di pelati ogni volta che ve ne occorre uno solo, è una buona abitudine conservare dei pomodori perini nel congelatore. Quando vi serviranno, sarà sufficiente passarli sotto l’acqua tiepida, perché la pelle si toglierà immediatamente.

Per non lacrimare quando si taglia la cipolla, tenete tra i denti un boccone di pane.

Per preparare torte squisite un trucco è quello di aggiungere il lievito agli albumi anziché al latte: gli albumi così monteranno meglio e la torta sarà molto più soffice.

Per pulire più in fretta il pesce fresco, mettetelo in freezer per un’ora.

È possibile conservare gli acini d’uva bianca o nera nel congelatore. Se li congelate dopo averli passati nell’albume montato e nello zucchero, potrete utilizzarli tutto l’anno per decorare torte e crostate.

Per ottenere delle patate al forno croccantissime, un trucco è quello di passarle nella farina prima di cuocerle.

Non gettate i semi di zucca: una volta lavati e tostati in forno (20 minuti a 150°) sono un ottimo spuntino.

Se avete cucinato un brodo o un arrosto troppo salati, un rimedio sempre valido è quello di aggiungere una patata cruda.

Se scongelate il pesce nel latte, resterà più saporito.

Per montare la panna e gli albumi ricordate che è fondamentale che anche il contenitore sia freddo. Se non l’avete posto in frigorifero prima di utilizzarlo, immergetelo nel ghiaccio mentre montate gli albumi.

Rimedi casalinghi...semplici ed efficaci

Se dovete staccare della gomma da masticare da un tessuto, passateci dei cubetti di ghiaccio, finché non si ammorbidisce e si stacca.

Se volete togliervi un cerotto senza soffrire troppo, ammorbiditelo con dell'olio.

Se avete usato la candeggina e non riuscite a togliere il cattivo odore dalle mani, lavatele con il dentifricio invece del sapone.

Sembra che respirare da un bicchiere in cui avete sciolto mezzo cucchiaino di sale grosso nell’aceto sia un vero toccasana per eliminare le emicranie forti.

Se durante una cena macchiate di vino rosso la tovaglia copritela immediatamente con del vino bianco; alla fine della serata sarà scomparsa.

Per lucidare al meglio il vostro marmo, passate un sacchetto di tela pieno di sale fino. La seconda volta noterete già la brillantezza del pavimento, che migliorerà ad ogni passata.

Per contrastare la tosse da raffreddore, bevete una tazza di acqua calda, in cui avrete sciolto un cucchiaio di limone e uno di miele.

Talco e farina sono sostanze assorbenti per eccellenza e quindi ottime per riassorbire le macchie di unto: basta cosparge il talco o la farina bianca sulla macchia, lasciare agire per mezz'ora e poi spazzolare. Se necessario, ripetere l’operazione.

Bellezza fai date

Un ottimo esfoliante fatto in casa si ottiene miscelando un cucchiaio di miele e due cucchiai di zucchero o sale, allungando il composto con un po’ di latte se necessario.
In alternativa si può utilizzare del sale grosso unito a dell’olio d’oliva o di mandorle.

Per una maschera di bellezza da fare in qualsiasi momento della giornata, è sufficiente mescolare un cucchiaio di miele, uno di latte e uno di farina; tenere il composto sul viso per 20 minuti e poi si sciacquare con acqua tiepida.

Per chi ha la pelle grassa, un ottimo consiglio è quello di tagliare un limone a metà e passarne la polpa sul viso; il limone è un ottimo tonico per la pelle grassa  e per i pori dilatati. Questo trattamento non va fatto però ogni giorno perchè seccherebbe troppo la pelle.

Conservare lo smalto in frigorifero, eviterà che si formino quei fastidiosi grumi.

Per avere un effetto tonificante sul viso, passatevi una fetta di pomodoro per un paio di minuti e risciacquate con acqua fresca. Otterrete lo stesso piacevole risultato sostituendo al pomodoro, una fetta di cetriolo.

Se la macchia Ŕ di...

ERBA: Applicate sulla macchia del latte crudo o alcol puro.

FANGO: Va fatto seccare, poi spazzolato e infine sciacquato con acqua e sapone.

CIOCCOLATO: Se il tessuto è di cotone o di lana applicare un impasto di sapone grattugiato mescolato a candeggina.  Se il tessuto è delicato o in fibra sintetica smacchiatelo con acqua ossigenata o acqua calda salata.

CAFFÈ: Si toglie mischiando acqua ossigenata ad un po’ di acqua tiepida.

VINO: Con succo di limone caldo o con aceto e sale.

FRUTTA: Si elimina con un cubetto di ghiaccio se si interviene subito, altrimenti con acqua unita ad acqua ossigenata.

SALSA: Le macchie di salsa di pomodoro si eliminano con una soluzione di acqua fredda e acqua ossigenata.

GELATO: Si elimina con acqua fredda e detersivo.

INCHIOSTRO: Si tratta con acqua salata più aceto bianco in parti uguali.

BIRO: Si elimina con latte freddo e aceto. In alternativa si spruzza della lacca sulla macchia, per poi strofinare con un panno asciutto e pulito.

SANGUE: Acqua fredda da sola seguita da una soluzione di una parte di acqua ossigenata e cinque parti di acqua.

MACCHIA D'UVA: Sale fino e succo di limone per almeno un'ora. Risciacquare in acqua calda.

inizio pagina